Dal Rifugio Lambertenghi-Romanin si procede, percorrendo solo pochi metri di dislivello, verso il Passo Volaia  dal quale è possibile ammirare un magnifico panorama che spazia dal lago Volaia al monte Rauchkofel il quale si presenta come una grande piramide verde. Scendendo dal passo si costeggia la riva destra del lago sino ad arrivare all’imbocco di una stretta valle fiancheggiata, a destra, dalla maestosa parete del Lastron del Lago e, a sinistra, dall’avancorpo di roccia  rossastra del monte Rauchkofel (segnavia 403). Risalita la valle si giunge alla sella del Valentin Torl per poi deviare a sinistra sul sentiero numero 437. Dopo aver superato un passaggio leggermente verticale facilitato da 3 pioli, in circa 15 minuti si raggiunge un pascolo pianeggiante. Si prosegue quindi verso sinistra per poi portarsi sul versante Sud del monte Rauchkofel (segnavia 438). Percorsa una serie di tornanti su prato leggermente ripido si giunge ad una piccola sella che separa l’anticima dalla vetta principale. Quest’ultima, situata poco più avanti, é preceduta nel tratto finale da un passaggio su facili roccette dotato di cavo metallico. Una volta giunti in vetta è possibile godere di una vista spettacolare sulla Val Valentina, sulla Valle del Gail, sul Lago Volaia e sulla maestosa parete Nord del monte Coglians.

Per la discesa si consiglia di seguire il segnavia 438 che, dopo la prima parte comune con la via di salita, si snoda dolcemente attraverso prati e pascoli fino a raggiungere il rifugio austriaco Wolayersee Hutte e il Lago Volaia.

Dislivello: m. 500

Tempo di percorrenza: ore 3