Dal Rifugio Lambertenghi si scende seguendo il sentiero numero 144 fino a raggiungere il pianoro che precede l’ex caserma della finanza; da qui si prosegue verso sinistra( segnavia numero 145) lungo un  traverso che passa sotto le pareti della Torre Carla Maria fino ad arrivare all’attacco del Sentiero Spinotti. Il primo tratto è caratterizzato da un breve camino che si percorre risalendo una scaletta in legno di circa 15 m. Proseguendo  si raggiunge poi uno spigolo esposto ma protetto da un corrimano di sicurezza, che offre una bella panoramica su Collina e che consente l’accesso ad alcune cenge e gradoni. Tutto il percorso è   assicurato da fittoni e cavi metallici; la vista panoramica è delle più maestose e ci accompagna  per tutto lo sviluppo del sentiero. Dopo aver superato le difficoltà il sentiero si dispiega lungo dei tornanti erbosi per risalire poi una piccola cresta con vista panoramica sul parcheggio del Rifugio Tolazzi. Ci si addentra quindi in un piccolo canalone detritico sino a raggiungere un passaggio su placca agevolato da alcuni scalini in legno (prestare molta attenzione nei mesi non caldi in quanto la presenza di ghiaccio potrebbe rendere difficoltoso il passaggio). Proseguendo lungo l’ultimo tratto di salita si raggiunge il Coston Stella. Da questo punto inizia un lungo tratto fatto di saliscendi che passando attraverso un prato cosparso da grandi massi di calcare, ci porta nel Vallone della Plote e poco più avanti all’attacco della via normale per il Monte Cogliàns. Si prosegue quindi sempre verso Est per poi, superato un ulteriore vallone, risalire leggermente  sino a raggiungere l’ultimo crinale che in breve porta al Rifugio Marinelli.

Volendo accorciare la discesa, nel tratto in cui si incontra la via normale  di salita al Monte Cogliàns, si può scendere verso i prati che si trovano sulla destra. Si percorre quindi un lungo tratto in mezzo a vegetazione fitta sino ad arrivare alla strada che scendendo dal Rifugio Marinelli passa affianco alla Malga Moraretto.  Raggiunta questo’ultima in venti minuti si arriva al rifugio Tolazzi.