baffo

 

Una interessante traversata, si partirà dalla Plöken Haus, posta sul dal versante austriaco a 250 m di dislivello più in basso, del passo del Passo Monte Croce Carnico (1360 m). Percorre integralmente la Val Valentina, ben conosciuta dagli sci alpinisti, che si sviluppa con andamento est-ovest subito a ridosso del confine italo-austriaco,

 

 

 


sotto le imponenti pareti Nord della catena che va dalla Creta di Collina, Cjanevate e Coglians.


 

 

Questa spaziosa vallata si chiude alla Valentin Törl (2138m), passaggio che la mette in comunicazione con l’alta valle di Volaia.

 

 

Parcheggiato l’auto di fronte alla Plöken Haus (1215m), si imboccherà il sentiero 403 che ben presto si inoltra nel bosco e che con andamento di saliscendi porta alla Valentin Alm, 1220 m (raggiungibile anche in auto). Sempre seguendo il 403, si percorrerà lungamente la stradina sterrata che conduce alla Obere Valentin Alm (1540 m) una Casera privata, con fontana e panchina panoramica. Dalla casera si proseguirà verso la parte alta della valle. Di fronte si avrà il Rauchkofel, a destra il Mooskofel con il Gamskofel, ma ad impressionare sarà la lunga sequela di pareti, canaloni e guglie del versante nord delle Cjanevate-Coglians, con ancora qualche residuo nevoso alla base delle pareti al posto degli anticho ghiacciaio Eiskar. Giunti alla Valentin Törl, 2138 m, il sentiero 403 prosegue scendendo al Lago Volaia, ma se avete ancora voglia di fare due passi per un bellissimo panorama, una traccia segnalata sulla destra, sentiero 437, punta dritto ad un breve canalino attrezzato con un cavetto e quattro staffe, salito, si giungerà ad un prato con mucche al pascolo… da qui in 40 minuti sarete in cima al Rauchkofel, con un ultimo passaggino con un cavo di sicurezza finale. Scendendo si prenderà il sentero 438, già incrociato all’altezza dei pascoli, che porta al rifugio Edward Pichl Hütte (1959 m), proseguendo verso il rifugio Lambertenghi affiancando il lago Volaia.

 

Scarica

 


 

 

baffo copia

 

stella nera